ArcadiA Club
ArcadiA Club


AAC FORUM     AAC News     AAC Box    



Home Page   Home Page
animali.htm   Animali - FORUM sezione  Vai al FORUM
 
Username:
Password:
Iscriviti!  |  Recupero password



Iscriviti GRATIS, potrai navigare senza questa
fascia e accedere a contenuti esclusivi:

    E-Mail:

Password:



 

 
- Il gaur -
 
ANIMALI NEL MONDO
IMMAGINE DESCRIZIONE

Il gaur
 


Camoscio

GRUPPO: mammiferi
ORDINE: artiodattili
FAMIGLIA: bovidi
GENERE: rupicapra rupicapra

PESO: 30-60 Kg il maschio, 25-40 Kg le femmine
LUNGHEZZA (testa e corpo): 1-1,3 m
LUNGHEZZA CODA: 10-15 cm

MATURITA' SESSUALE: 4 anni
RIPRODUZIONE: ottobre-dicembre
PERIODO DI GESTAZIONE: 160-170 giorni
NUMERO DI PICCOLI: 1, a volte 2

DIETA TIPICA: piante ed erbe in estate, licheni, cortecce ed aghi di pino in inverno
VITA MEDIA: 15-22 anni

CURIOSITA'


NOTE INTERESSANTI

  • La sua straordinaria agilità gli permette di arrampicarsi su pareti apparentemente prive di appigli.
  • Femmine e giovani vivono in ampi gruppi, mentre i maschi adulti trascorrono la vita in solitudine alle quote più elevate.
  • Se un altro esemplare invade il territorio di un camoscio possono verificarsi violenti scontri di corna, anche mortali.
  • La sua pelle ha notevoli qualità assorbenti ed è per questo molto richiesta nell'uso quotidiano.
  • I camosci sono stati visti spesso lasciarsi scivolare lungo pendii innevati, dando l'impressione di divertirsi molto.

Habitat Comportamento

Habitat
L'habitat è del camoscio sono le zone montuose dell'area centrale e meridionale dell'Europa, ad un altitudine che, nella stagione estiva, si estende fino ai 3'000 m. È difficile trovarlo lontano dalle sue roccaforti di roccia, sulle quali riesce a muoversi con grande agilità al contrario di altre specie. Se durante la stagione estiva si spinge molto in alto, in quella invernale si reca sulla pendici molto scoscese al di sotto dei 1'100 m di altitudine dove la neve è più bassa.
 

Comportamento
I branchi di femmine e piccoli possono diventare anche abbastanza numerosi, anche di una trentina di individui. Quando i maschi raggiungono l'età di 3-4 anni iniziano a muoversi in piccoli gruppi da una cima all'altra fino agli 8 anni, quando diventano del tutto autonomi e si separano. A questo punto ogni maschio si stabilisce in un territorio che segna con le secrezioni odorose prodotte dalle proprie ghiandole facciali.
 
Nutrimento Riproduzione

Nutrimento
Nei mesi estivi si nutre della vegetazione che abbonda negli alti pascoli alpini come erbe, foglie, fiori e gemme di piante. Quando arriva il freddo i branchi si suddividono in gruppi più piccoli per evitare di esaurire le risorse di una data zone e si spostano nelle foreste a più bassa altitudine. Ivi si nutrono di licheni, cortecce e aghi di pino, cibi che gli sono sufficienti per via del suo particolare stomaco dalle grandi capacità digestive. Se la neve dura troppo a lungo spesso gli esemplari più deboli muoiono, ma gli adulti maturi possono invece resistere anche due settimane senza mangiare.
 

Riproduzione
Verso novembre ha inizio la stagione degli amori, in cui i maschi scendono dalle alture per la conquista delle femmine. Questo causa di frequente scontri anche mortali poiché ogni camoscio si impegna a difendere il proprio territorio e il proprio di harem. Dopo 6 mesi di gestazione la femmina abbandona il gruppo per partorire un piccolo in grado di seguirla per i dirupi dopo solo due ore dalla nascita.
 
IMMAGINI E LINK
LISTA
  • IMMAGINE 1 - Un primo piano sul viso di un camoscio.
  • IMMAGINE 2 - Un esemplare di camoscio che bruca la vegetazione tra la neve.
  • IMMAGINE 3 - Due camosci su una rupe scoscesa.
<< INDIETRO    


Video collegati Visualizza i video di questa pagina
Visualizza video sull'argomento "camoscio".
Visualizza video sull'argomento "rupicapra".
Visualizza video sull'argomento "camoscio rupicapra".


Dì la tua: cosa ne pensi?
Esponi il tuo punto di vista e condividilo con migliaia di persone

Oggetto nuova discussione:


Testo del messaggio:

E-Mail:

Quanto fa più dieci:




Una discussione di questa sezione

CAPELLI D' ANGELO

[navy]Il periodo di pioggia di filamenti per il 2010 è terminato.[/p]Elenco succintamente i casi che mi sono stati segnalati, sperando che qualcun altro mi si aggiunga da parte di qualcuno di voi di ARCADIA :[/p][navy]N° caso 672 Toulouse ( FR )27-10-52 673 Dausse (FR ) 18-01-10 674 Chartres ( FR ) 28-10-09 675 Monclay ( FR ) 03-10-54 676 Emagny ( FR ) 03-10-54 677 Vallières (FR)...

LEGGI TUTTA LA DISCUSSIONE


Risposta 1

Ciao a tutti del Forum Ecco i casi di filamenti di ragnatela caduti dal cielo che mi sono pervenuti nel 2018 Biancavilla 26/10/2016 Zapopan 11/10/2017 monte Misery mag-15 Yass sulla Wargeila 27/04/2015 Porthcawl 08/06/2016 Fiume Testene estate 2017 Castellazzo novarese 07/11/2015 Aitoliko 07/09/2018 Macerata 28/08/2018 post di Robin Neely 20/10/2017 Bracciano 18/05/2018 Lere...

LEGGI TUTTE LE RISPOSTE


Risposta 2

quote: Il periodo di pioggia di filamenti per il 2010 è terminato.Elenco succintamente i casi che mi sono stat

LEGGI TUTTE LE RISPOSTE

 





^ TOP  
Linkaci | Segnala errore | Invita | Stampa


pubblicità | privacy | visione | diritti | ufficio stampa | donazioni | scrivici
© 1999-2019 - P.IVA 02284690035 - Grafica, layout e contenuti sono di esclusiva proprietà di ArcadiA Club.

Powered by:
Spazi pubblicitari di alto livello
 

Compra in un click! | Cerca prodotti in offerta: