<%@ Page Language="VB" ResponseEncoding="iso-8859-1" Inherits="AACPage" %> <%@ import Namespace="System.Data" %> <%@ import Namespace="System.Data.Oledb" %> <%@ import Namespace="System.Data.ODBC" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="header" Src="~/header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="footer" Src="~/footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioHeader" Src="~/service/include/telaio_header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioFooter" Src="~/service/include/telaio_footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="autoreFile" Src="~/service/include/autore_file.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aggiornamenti" Src="~/service/include/aggiornamenti.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost" Src="~/forum/inc_ultimi_post.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost3" Src="~/forum/inc_ultimi_post_nuovo.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aspect" Src="~/service/include/aspect.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="adsenseGenerator" Src="~/service/include/adsense_generator.ascx" %> <% 'Il controllo per il paging correntemente è registrato qua e là, ma andrebbe 'eliminato da tutte le parti e messo qui '<'%@ Register TagPrefix="aac" TagName="paging" Src="~/service/include/paging.ascx" %'> %> ArcadiA Club - L'otaria californiana <% sez_id = 42 immm = "animali" categoria = 11 #CONST aspect_asp = 0 forum_id_asp = "32" sc_asp = 1 %> <%-- --%>
 
- L'otaria californiana -
 
ANIMALI NEL MONDO
IMMAGINE DESCRIZIONE

L'otaria californiana
 


Otaria californiana

GRUPPO: mammiferi
ORDINE: pinnipedi
FAMIGLIA: otaridi
GENERE: zalophus californianus

PESO: 200-400 Kg il maschio, 50-110 Kg la femmina
LUNGHEZZA: 2-2,5 m il maschio, 1,5-2 la femmina

MARURITA' SESSUALE: 5 anni ma si riproduce verso i 9, la femmina tra i 6 e gli 8 anni
RIPRODUZIONE: maggio-giugno in America del Nord, giugno-dicembre alle Galapagos
PERIODO DI GESTAZIONE: 11 mesi
NUMERO DI PICCOLI: uno
INTERVALLO FRA LE NASCITE: un anno

DIETA TIPICA: seppie, polipi e piccoli pesci
VITA MEDIA: 20-25 anni

CURIOSITA'


NOTE INTERESSANTI

  • Le sue zampe le permettono di nuotare e persino di correre agilmente sulla terraferma.
  • È possibile incontrarla di frequente nei circhi per via del suo carattere giocoso e facilmente addestrabile.
  • La riproduzione avviene in grandi colonie nelle quali sono frequenti lotte fra maschi per formare il proprio harem.
  • A nuoto è in grado di raggiungere una velocità pari a 32 Km/h.
  • Questo tipo di otarie sono state viste inghiottire rocce, forse per migliorare la digestione, forse come zavorra o forse per placare la fame (i maschi nella stagione riproduttiva possono arrivare a digiunare anche per 3 mesi).

Habitat Comportamento

Habitat
Come è evidente l'otaria californiana vive principalmente sulle coste della California, anche se ne esiste una sottospecie al largo dell'Ecuador, nelle isole Galapagos. Non ama nuotare nelle vicinanze delle coste ma neanche si allontana mai più di 16 Km da riva; durante la stagione riproduttiva vi sono grandi migrazioni della sottospecie delle California per avvicinarsi alla costa, dove si formeranno così vastissime colonie. Finito questo periodo i maschi adulti o quasi si spostano verso Nord, nelle acque ricche di cibo della California Settentrionale, di Washington e del Canada mentre piccoli e femmine non si muovono. La sottospecie delle Galapagos invece non migra mai.
 

Comportamento
L'otaria è stata spesso vista fare "surf" sulle onde all'inseguimento delle sue bolle, in apparenza per puro divertimento; è rumorosa, sia sotto che fuori dall'acqua. Non forma gruppi fissi se non al di fuori della stagione riproduttiva quando si riunisce con altri esemplari in zone ricche di cibo, forse per avere maggiori probabilità di sopravvivenza all'attacco di un predatore come l'orca.
 
Nutrimento Riproduzione

Nutrimento
La sottospecie californiana preferisce cacciare durante la notte quando il plancton attira verso la superficie gran parte delle sue prede, in particolare le seppie che costituiscono il 90% della sua dieta. Al contrario le acque delle Galapagos sono così ricche di cibo che l'otaria mangia sia durante il giorno che la notte. Questo animale riesce a cogliere ogni cosa sott'acqua, è infatti dotato di una sottile pellicola trasparente davanti agli occhi che le permette di vedere alla perfezione e si suppone inoltre che utilizzi un sistema di sonar per l'ecolocalizzazione (ovvero invia raggi sonar che rimbalzando contro qualcosa, ad esempio un pesce, ritornano alle sue orecchie dandogli un'idea della forma dell'oggetto "urtato") per individuare le prede. Per afferrare le sue prede l'otaria usa denti acuminati che nel tempo si sono adatti ad avere una migliore presa su pesci e seppie; una volta tra le sue fauci l'animale è subito inghiottito per intero.
 

Riproduzione
Il periodo della stagione riproduttiva varia a secondo delle zone: maggio-giugno nel Nordamerica, giugno-dicembre nelle Galapagos. È il maschio che per primo si dirige verso riva per conquistare il territorio e delimitarlo, in seguito arrivano le femmine a partorire i piccoli dell'anno precedente e solo dopo 4 settimane dal parto si accoppierà di nuovo; inoltre la gestazione non inizia subito: per i successivi 4 mesi la femmina di otaria dovrà accudire il piccolo concepito l'anno precedente; trascorso questo periodo l'uovo fecondato verrà impiantato nel suo utero e si svilupperà nei successivi 8 mesi. I piccoli verranno allattati fino all'età di 3 anni.
 
IMMAGINI E LINK
LISTA
<< INDIETRO