ArcadiA Club
ArcadiA Club


AAC FORUM     AAC News     AAC Box    



Home Page   Home Page
cestino.htm   Cestino - FORUM sezione  Vai al FORUM
 
Username:
Password:
Iscriviti!  |  Recupero password



Iscriviti GRATIS, potrai navigare senza questa
fascia e accedere a contenuti esclusivi:

    E-Mail:

Password:



 

 
- D'Annunzio: seconda e terza fase -
 
 Scritto da: VeNoM00
ARTICOLO IMMAGINE


Seconda fase: bontà ed ispirazione evangelica

In questa seconda fase emergono in D'Annunzio sentimenti di bontà ed ispirazione evangelica, di cui è massima espressione il Poema paradisiaco, dove sono in particolare evidenti le influenze del decadentismo francese. Il poema è diviso in varie sezioni: ortus conclus (prigione dei sensi), ortus larvarum (apparizioni femminili) e ortulus animae (bontà recuperata). Dominano i temi della purezza, della nostalgia dell'infanzia e del ricordo espressi in un lessico dimesso.
Per quanto riguarda la prosa abbiamo invece:

  • Giovanni Episcopo, racconto lungo narrato in prima persona; il protagonista, Giovanni, si dice succube di un suo amico a lui superiore che lo sevizia moralmente; alla fine uccide l'amico perché aveva picchiato suo figlio; in Giovanni è dipinta la figura dell'inetto, colui che non è capace di reagire;
  • L'innocente, Tullio Hermil riaccetta in casa la moglie che lo aveva tradito ed era rimasta incinta; si illude di riuscire ad accettarla con il figlio, ma alla fine espone quest'ultimo al gelo dell'inverno e lo uccide; emergono i temi della colpa e del castigo; risente di Tolstoj e di Dostoevskij;

Questa fase è la più importante perché scrive Le Laudi del cielo, del mare, della terra e degli eroi, raccolta poetica di 7 libri, come le stelle delle Pleiadi, anche se in realtà sono solamente 5:

  • Maia o Laus vitae (la lode della vita), il tema è la rievocazione di un viaggio in Grecia; si celebra il superuomo rappresentato da Ulisse e dal poeta stesso che ricerca la forza originaria del mito greco; è presente una componente sensuale rappresentata dalla fusione panica dell'uomo con la natura;
  • Elettra, libro degli eroi, componimento a sfondo nazionalistico in cui non è esaltato solo il super-uomo ma anche la super-nazione;
  • Alcyone, è il più importante, invoca una tregua della volontà superomistica per entrare in sintonia con la natura, semplicemente descrive la storia di un amore sullo sfondo della Versiglia (Toscana) estiva; i racconti sono ambientati presso l'Arno e il Serco, o presso Settiniano (dove vi era la Capponcina) e narrano del rapporto amoroso con Ermione, descritta come fusione con la natura stessa, in uno scambio continuo di forza con essa; dal punto di vista stilistico è evidente un profondo studio della parola e una grande sperimentazione metrica;
  • Merope, include Canzoni della guerra d'Oltremare, componimenti scritti per la guerra di Libia (1912), si tratta di una vera e propria esaltazione della violenza e del razzismo;
  • Asterope o Canzoni della guerra latina, componimenti scritti in occasione della Prima Guerra Mondiale, anch'essi molto violenti;

Per la prosa invece in questa fase abbiamo:

  • Il trionfo della morte (1894), D'Annunzio sperimenta tutti i temi del decadentismo europeo, nella prima parte si rifà a Huysmans, mentre nella seconda parte si esaltano i miti della morte e del sangue con suggestioni legate alla musica di Wagner; tratta di Giorgio Aurispa, personaggio legato ad Ippolita Sanzio, donna a cui è unito da un rapporto di attrazione e repulsione al contempo; inoltre lei gli impedisce di realizzarsi, è rappresentato il contrasto tra realizzazione personale e inettitudine; Giorgio decide di buttarsi da una rupe, ma lo fa abbracciato a lei;
  • Le vergine delle rocce, Claudio Cantelmo si reca presso una famiglia abruzzese nobile in decadenza (Capece Montaga) con molte figlie femmine e vuole trovare fra queste una che sia la sua compagna per generare il super-uomo; l'ambiente è decadente, è rappresentato il disfacimento dell'aristocrazia meridionale;
  • Il fuoco (1900), trasposizione allegorica dell'amore fra D'Annunzio ed Eleonora Duse, sono esaltate la bellezza, l'arte, usa una prosa musicale (fortemente influenzata da Wagner e dal suo "teatro totale"); lui è Stelio Effrena, lei è Foscarina (protagonista), aspirano a rivivere i miti, gioco amoroso ma soccombono sotto grandi passioni che impediscono le loro aspirazioni;

 


Gabriele d'Annunzio vestito da aviatore
 
<< INDIETRO    


Video collegati Visualizza i video di questa pagina
Visualizza video sull'argomento "annunzio".
Visualizza video sull'argomento "seconda".
Visualizza video sull'argomento "terza".
Visualizza video sull'argomento "fase".
Visualizza video sull'argomento "d annunzio seconda terza fase".


Dì la tua: cosa ne pensi?
Esponi il tuo punto di vista e condividilo con migliaia di persone

Oggetto nuova discussione:


Testo del messaggio:

E-Mail:

Quanto fa più dieci:




 





^ TOP  
Linkaci | Segnala errore | Invita | Stampa


pubblicità | privacy | visione | diritti | ufficio stampa | donazioni | scrivici
© 1999-2017 - P.IVA 02284690035 - Grafica, layout e contenuti sono di esclusiva proprietà di ArcadiA Club.

Powered by:
Spazi pubblicitari di alto livello
 

Compra in un click! | Cerca prodotti in offerta: