<%@ Page Language="VB" ResponseEncoding="iso-8859-1" Inherits="AACPage" %> <%@ import Namespace="System.Data" %> <%@ import Namespace="System.Data.Oledb" %> <%@ import Namespace="System.Data.ODBC" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="header" Src="~/header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="footer" Src="~/footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioHeader" Src="~/service/include/telaio_header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioFooter" Src="~/service/include/telaio_footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="autoreFile" Src="~/service/include/autore_file.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aggiornamenti" Src="~/service/include/aggiornamenti.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost" Src="~/forum/inc_ultimi_post.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost3" Src="~/forum/inc_ultimi_post_nuovo.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aspect" Src="~/service/include/aspect.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="adsenseGenerator" Src="~/service/include/adsense_generator.ascx" %> <% 'Il controllo per il paging correntemente Ŕ registrato qua e lÓ, ma andrebbe 'eliminato da tutte le parti e messo qui '<'%@ Register TagPrefix="aac" TagName="paging" Src="~/service/include/paging.ascx" %'> %> ArcadiA Club - La vita di Orazio: gli studi, i viaggi e il circolo di Mecenate <% sez_id = 6 immm = "cestino" categoria = 17 #CONST aspect_asp = 0 forum_id_asp = "22" sc_asp = 1 %> <%-- --%>
 
- Orazio: vita -
 
 Scritto da: VeNoM00
ARTICOLO IMMAGINE


Vita, formazione e il circolo di Mecenate

Quinto Orazio Flacco nasce a Venosa, tra Puglia e Lucania, nel 65 a.C. La famiglia da cui proviene Ŕ abbastanza agiata ma non di stirpe nobile; il padre, un liberto che aveva fatto fortuna, possedeva un piccolo appezzamento di terra. Giunta l'etÓ adatta Orazio viene portato a Roma, dove il padre diviene esattore (mestiere poco nobile) per dare la possibilitÓ al figlio di studiare.
Orazio afferma di avere tre cuori (triacora) come giÓ Ennio, uno italico, uno greco e uno latino. Frequenta la scuola di Orbilio che Orazio definisce plagosus, manesco. Dopo gli studi va ad Atene per arricchire la propria cultura, come era di moda all'epoca. Conosce i lirici greci, in particolare la lirica Alessandrina (quella di Catullo, labor limae, preziosa e breve) e quella arcaica (Saffo, Alceo, Ipponate e Simonide). Durante la sua permanenza (attorno al 43 a.C.) ad Atene giungono Bruto e Cassio, si fa trascinare e partecipa alla battaglia di Filippi dove gli assassini di Cesare vengono sconfitti. Lui scappa e "molla lo scudo". Non si Ŕ per˛ certi che questo fatto sia veramente accaduto, potrebbeaverlo inventato, come giÓ fece Archiloco, il quale aveva narrato un episodio simile.
Morto il padre, perde il terreno che aveva e per sopravvivere diventa scriba questorius, segretario di un questore. Nel 40 a.C. conosce Virgilio che giÓ faceva parte del circolo di Mecenate assieme a Vario. Questi due lo presentano a Mecenate, con il quale stringe una grande amicizia. Mecenate gli da un terreno e lo fa conoscere ad Augusto stesso. Muore nell'8 a.C., sepolto vicino a Mecenate che lasci˛ esplicitamente detto ad Augusto:  "Horati Flacci ut mei esto memor", ovvero "Ricordati di Orazio Flacco come di me stesso".
 


Statua di Orazio a Venosa, cittÓ natale del poeta
 
<< INDIETRO