ArcadiA Club
ArcadiA Club


AAC FORUM     AAC News     AAC Box    



Home Page   Home Page
galart.htm   Galleria d'arte - FORUM sezione  Vai al FORUM
 
Username:
Password:
Iscriviti!  |  Recupero password



Iscriviti GRATIS, potrai navigare senza questa
fascia e accedere a contenuti esclusivi:

    E-Mail:

Password:



 

 
- L'Annunciazione (pittura ad olio) -
 
 Analisi critica opera di: Ludovico Carracci
IMMAGINE DATI GENERALI


CLICCA PER INGRANDIRE

CLICK PER INGRANDIRE
 
L'Annunciazione

Autore: Ludovico Carracci
Dati tecnici
: olio su tela, 181x215 cm
Datazione
: 1585
Ubicazione: Pinacoteca nazionale di Bologna
CuriositÓ: n/a
 

COMMENTI E RIFLESSIONI

Commento

Dopo il Concilio la pittura sacra doveva essere rinnovata secondo gli ideali controriformistici, in particolare si era reso necessario superare l'artificiositÓ dell'ultima Maniera in favore di opere pi¨ semplici e comprensibili. Non solo, il contenuto stesso doveva rispettare la rinnovata visione religiosa della Chiesa di Roma, pi¨ umile e devota. Massimo esempio di aggiornamento in questo senso sono i prodotti di Ludovico Carracci, uomo in grado di esprimiere la propria spiritualitÓ appassionata con toni patetici e ricchi di persuasiva eloquenza, in particolare nell'Annunciazione. Infatti in quest'opera troviamo schemi compositivi e strutture narrative molto semplificate rispetto alla pittura tardomanieristica, rendendo cosý un risultato pi¨ naturale e vicino al "vero", requisito indispensabile per poter meglio muovere i sentimenti dello spettatore. Per rendere al meglio l'effetto di naturalezza si ispira e imita chi pi¨ che mai in passato era riuscito ad indagare la sfera dei sentimenti umani rappresentando le pi¨ sottili forme di espressivitÓ, ovvero Correggio, pur temperandone l'ardore con la sobrietÓ delle pose dei protagonisti, dei loro gesti e tramite un composto uso di colori e luci. L'opera Ŕ impostata su una struttura semplice e rigorosa di gusto neo-quattrocentesco per via del telaio prospettico messo in forte evidenza dalle piastrelle sfuggenti verso il punto di fuga. L'ambiente Ŕ scarno, spoglio e ricco di uno spirito quotidiano, accentuato in particolare dalla cesta dei panni ai piedi dell'inginocchiatoio e dai libri posti in cima. Maria, rappresentata molto giovane coerentemente con il personaggio storico, Ŕ resa secondo un ideale neoraffellesco di virginale purezza che avrÓ in seguito una forte eco. Anche in questo caso si tratta di un'applicazione dei dettami controriformistici, in particolare riferimento a quanto aveva detto il cardinale Paleotti nel suo "Discorso": le immagini sacre "dalle quali si vedrÓ spirare pietÓ, modestia e devozione penetreranno dentro di noi con molta maggior violenza che le parole". La luce nell'opera assume un ruolo particolare: sebbene sia in realtÓ artificiosa in quanto proveniente da molteplici fonti (laterali, frontali e dalla finestra della colomba dello Spirito Santo) essa serve per mettere in evidenza i soggetti chiave del dipinto quali il cesto, l'inginocchiatoio, le frementi ali dell'angelo e il suo ramoscello di gigli.

 



 
<< INDIETRO by VeNoM00  


Video collegati Visualizza i video di questa pagina
Visualizza video sull'argomento "lannunciazione".
Visualizza video sull'argomento "ludovico".
Visualizza video sull'argomento "carracci".
Visualizza video sull'argomento "lannunciazione ludovico carracci".


Dý la tua: cosa ne pensi?
Esponi il tuo punto di vista e condividilo con migliaia di persone

Oggetto nuova discussione:


Testo del messaggio:

E-Mail:

Quanto fa pi¨ dieci:




 





^ TOP  
Linkaci | Segnala errore | Invita | Stampa


pubblicitÓ | privacy | visione | diritti | ufficio stampa | donazioni | scrivici
© 1999-2018 - P.IVA 02284690035 - Grafica, layout e contenuti sono di esclusiva proprietÓ di ArcadiA Club.

Powered by:
Spazi pubblicitari di alto livello
 

Compra in un click! | Cerca prodotti in offerta: