<%@ Page Language="VB" ResponseEncoding="iso-8859-1" Inherits="AACPage" %> <%@ import Namespace="System.Data" %> <%@ import Namespace="System.Data.Oledb" %> <%@ import Namespace="System.Data.ODBC" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="header" Src="~/header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="footer" Src="~/footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioHeader" Src="~/service/include/telaio_header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioFooter" Src="~/service/include/telaio_footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="autoreFile" Src="~/service/include/autore_file.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aggiornamenti" Src="~/service/include/aggiornamenti.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost" Src="~/forum/inc_ultimi_post.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost3" Src="~/forum/inc_ultimi_post_nuovo.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aspect" Src="~/service/include/aspect.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="adsenseGenerator" Src="~/service/include/adsense_generator.ascx" %> <% 'Il controllo per il paging correntemente Ŕ registrato qua e lÓ, ma andrebbe 'eliminato da tutte le parti e messo qui '<'%@ Register TagPrefix="aac" TagName="paging" Src="~/service/include/paging.ascx" %'> %> L'esplosione dell'India | ARCADIACLUB.COM <% sez_id = 4 immm = "articoli" categoria = 6 #CONST aspect_asp = 0 forum_id_asp = "17" sc_asp = 1 %> <%-- --%> ´╗┐
Articolo
 
´╗┐
<% IF NOT PaginaAAC.NOTITA THEN %> Ingrandisci testo | Stampa testo | Invia ad un amico | Inserisci commento <%End If%>


Articoli L'esplosione dell'India
OpportunitÓ e progetto nell'area dell'economia indiana.




L'esplosione dell'India

<% 'ADV_ORGANIZER 1.0 | formato, categoria, base, altezza, unico, disposizione, voto, dove, numero,tipo,refresh,output response.write(organize_adv(0,categoria,120,240,117,,10,,1,1,1,)) %>


 L'esplosione dell'India

Intervento del console indiano J. Hoekstra
Noi viviamo l'ipotizzata stasi economica di un continente maturo. Dobbiamo progettare il profilarsi di una maturitÓ feconda, capace di generare un nuovo mondo. Nella nostra era, dobbiamo fare in modo che non sia deterministico lo schema classico della storia di una civiltÓ: nascita, sviluppo, apice, decadenza. A questo scopo, sono necessarie: a) una integrazione spinta b) l'interfacciarsi con nuove realtÓ.

Fra queste nuove realtÓ, stanno nuovi mercati attraenti, come l'India, che vive una nuova spinta economica esplosiva, che accetta volentieri investimenti dall'estero, anzi li incoraggia, grazie ad una, addirittura la seconda, generazione di riforme mirate. Essa Ŕ un'opportunitÓ per noi di scambio, anche di risorse umane, afferma Simona Visentin, consultant della Kilpatrick Executive Search, azienda leader, insieme a Manager Italia, nella selezione e ricerca di responsabili di direzione, anche internazionali. Tramite queste aziende, il manager della vostra futura azienda in India, vi sta giÓ aspettando! La Kilpatrick ha invitato a Milano il console indiano J. Hoekstra per presentare l'economia della nazione e per contatti. Egli prevede che nel 2050 l'India diventerÓ la terza potenza mondiale dopo Stati Uniti e Cina. Ancora: l'India, come come pil, supererÓl'Italiaentro il 2016, fino al Giappone nel 2032. Gli indiani iniziano a spendere sempre pi¨ in beni di lusso: nel 2007 il numero delle vetture vendute supererÓ il milione di unitÓ. BasterÓ visitare una metropoli indiana (ndr) per constatare l'enorme numero di auto anni '50 in uso tutt'ora, per comprendere la possibile vastitÓ del bacino di utenza. Il console afferma poi che tutti i grandi marchi di moda europei, sono ansiosi di entrare in India, pensando al potenziale di pubblico e di persone di un subcontinente. Anche l'area farmaceutica Ŕ fiorente: Ranbaxy Ŕ la nota azienda che produce farmaci generici, ma ci sono notevoli facilitazioni per altre societÓ farmaceutiche europee, che volessero investire lÓ. Ancora, se, da un lato, sappiamo che il tessile italiano sta subendo una ristrutturazione, la pi¨ pesante degli ultimi 50 anni, proprio per questo, si cercano joint venture con aziende di questa stessa nazione, tra le prime, indiscutibilmente, in classifica, per la bellezza delle tessiture, pensiamo soltanto alle sete di Jaipur. Per quanto riguarda tecnologia e informatica, vediamo che l'India sta diventando l' elaboratore di tutto il mondo. Un esempio per tutti sia lo strepitoso caso di INFOSIS a Bangalore (vedi sito).

<%'ADV_ORGANIZER 1.0 | formato, categoria, base, altezza, unico, disposizione, voto, dove, numero,tipo,refresh,output response.write(organize_adv(0,categoria,468,60,176,,9,,1,1,1,)) %>

L'IndiahapotenzialitÓenormi
Oggi si Ŕ anche liberalizzata la legislazione e non c'Ŕ pi¨ l'obbligo di essere in societÓ con un partner indiano per investire in India. Ci sono leggi intelligenti che facilitano l'import-export. I dipendenti e i collaboratori locali, sono grandi lavoratori, appassionati a quello che fanno, disciplinati. Forse, unico difetto, a volte sono un po' lenti. In ogni caso, interviene un manager giÓ affermato sul luogo: "Entro come buyer e poi mi trovo davanti un mercato enorme". Forse dovremmo dare un'occhiata al numero di abitanti! Per quanto riguarda l'Italia, la nostra importazione qui, trova giÓ la diffusione Benetton.

L'India e la Cina
Per l'investitore occidentale, in Cina si Ŕ mantenuta la clausola di partneraggio con un cinese. Inoltre, dice chi ha giÓ operato in quest'ultima nazione, peraltro anch'essa foriera di ottime prospettive, in Cina c'Ŕ sempre di mezzo il commissario politico. In India, invece, sai che stai parlando con un titolare d'azienda, che ogni decisione dipende da lui e non senti sempre l'ombra di qualcuno, dietro, che incombe. L'India Ŕ pi¨ semplice, meglio organizzata burocraticamente, meno complicata legislativamente, ha "meno censura", in parole povere.

Avvicinarsi al subcontinente
I Managers presenti all'incontro col console, hanno messo sul tappeto materiale di prima mano e dell'ultim'ora, in quanto molti di loro sono giÓ presenti e attivi in India. Interessante Ŕ anche "Masai", un'azienda specifica per ottimizzare bilanci ed organizzazione aziendale all'interno di un progetto: essa aiuta a rispondere alle sfide, a seconda di strutture e costi.
Nei loro interventi conclusivi, i dirigenti affermano che, nell'impatto con questa nuova realtÓ, sarÓ importante non essere presuntuosi, ma avere un atteggiamento di grande umiltÓ. (Dr. M. Vitale) I risultati arriveranno, ma non subito! SarÓ obbligo fare un preciso business planning. Essi evidenziano la necessitÓ di prepararsi, prima di avvicinare questo affascinante mondo, cercare di iniziare a capirne la cultura. Iniziare Ŕ il termine esatto, perchŔ non potrebbe essere altrimenti, data la meravigliosa complessitÓ di ci˛ che ci si trova d'innanzi. (Dr. L. Serravalle).

 

<% dim autore_file as string = "Giancarla Vietti" %> ´╗┐<% author.Autore = autore_file %>

 
´╗┐