<%@ Page Language="VB" ResponseEncoding="iso-8859-1" Inherits="AACPage" %> <%@ import Namespace="System.Data" %> <%@ import Namespace="System.Data.Oledb" %> <%@ import Namespace="System.Data.ODBC" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="header" Src="~/header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="footer" Src="~/footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioHeader" Src="~/service/include/telaio_header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioFooter" Src="~/service/include/telaio_footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="autoreFile" Src="~/service/include/autore_file.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aggiornamenti" Src="~/service/include/aggiornamenti.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost" Src="~/forum/inc_ultimi_post.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost3" Src="~/forum/inc_ultimi_post_nuovo.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aspect" Src="~/service/include/aspect.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="adsenseGenerator" Src="~/service/include/adsense_generator.ascx" %> <% 'Il controllo per il paging correntemente Ŕ registrato qua e lÓ, ma andrebbe 'eliminato da tutte le parti e messo qui '<'%@ Register TagPrefix="aac" TagName="paging" Src="~/service/include/paging.ascx" %'> %> Scelte difficili: come comportarsi | ARCADIACLUB.COM <% sez_id = 2 immm = "love" categoria = 13 #CONST aspect_asp = 0 forum_id_asp = "27" sc_asp = 1 %> <%-- --%> ´╗┐
Consigli sentimentali
 
´╗┐
<% IF NOT PaginaAAC.NOTITA THEN %> Ingrandisci testo | Stampa testo | Invia ad un amico | Inserisci commento <%End If%>


Love Scelte difficili: come comportarsi?
Come trovare il coraggio di prendere una decisione


<% 'ADV_ORGANIZER 1.0 | formato, categoria, base, altezza, unico, disposizione, voto, dove, numero,tipo,refresh,output response.write(organize_adv(0,categoria,336,280,116,,10,,1,1,1,)) %>

A volte nella vita ci si trova a dover operare scelte difficili, esistono momenti in cui riuscire a capire a cosa si tiene veramente Ŕ fondamentale: per noi stessi e per chi Ŕ (direttamente o indirettamente) coinvolto. Spesso si ha poco tempo per decidere e pi¨ il tempo passa pi¨ si rischia di complicare la faccenda, soffrire e far soffrire altri; da questa constatazione piuttosto ovvia deriva quasi direttamente che la risposta ai propri dubbi va trovata e nel minor tempo possibile.

<%'ADV_ORGANIZER 1.0 | formato, categoria, base, altezza, unico, disposizione, voto, dove, numero,tipo,refresh,output response.write(organize_adv(0,categoria,468,60,176,,9,,1,1,1,)) %>

La buona notizia Ŕ che dentro di noi giÓ sappiamo che cosa vogliamo ma il desiderio di non sbagliare, di non far star male altre persone e un pizzico di egoismo ci pu˛ impedire di sbrogliare una matassa che in veritÓ "non sussiste". In questa breve trattazione cercheremo di analizzare in tutta semplicitÓ alcune possibili motivazioni, idee o metodi per poter giungere al tanto agognato esito risolutivo; ecco alcuni spunti di riflessione:

  • Analisi - La prima cosa da fare Ŕ analizzare il problema dentro di noi nella sua interezza, se questo come capita spesso, non dovesse bastare pu˛ essere utile sottoporre i propri dubbi ad una persona fidata (e soprattutto disinteressata) in modo tale da avere punti di vista pi¨ lucidi e distaccati (chiediamo aiuto ad amici, familiari, psicologi, forum, ecc.); la cosa fondamentale Ŕ non tenersi tutto dentro.
     
  • Supposizioni - Poniamoci delle domande e troviamo delle risposte: in che caso ci sarÓ minore sofferenza/danno per me e gli altri? Coraggio o rimorso? Dopo, avr˛ il coraggio di guardarmi allo specchio? Avr˛ scelto per me o per altri? La scelta mi peserÓ? SarÓ un'esperienza in pi¨? Cosa farebbero altri? Come reagirÓ chi Ŕ coinvolto? Come reagir˛ io? Continuare con il passato o scegliere il futuro? Quante volte si ripresenterÓ questa possibilitÓ? Molte volte? Mai?
     
  • Soluzioni? - Se le precedenti "tecniche" non dovessero comunque sortire effetto proviamo con quest'ultima che, nella sua semplicitÓ, pu˛ scatenare una reazione abbastanza forte da escludere le alternative sottolineando quello che sinceramente desideriamo. Prendiamo una moneta (o un dado) e abbiniamo equamente a ciascuna faccia una delle opzioni a nostra disposizione, mettendoci per˛ nella mentalitÓ che avremo in ogni caso un solo tiro a disposizione e che dovremo fare proprio ci˛ che la sorte deciderÓ per noi. Lanciamo senza ripensamenti e accettiamo il "responso" del caso: se gioiremo vorrÓ dire che la nostra scelta coincide con quella evidenziata dal fato, in caso contrario, se ci dispereremo o tenteremo di effettuare nuovi tentativi vorrÓ dire che avremmo preferito l'altra soluzione. Avvertiremo un brivido: esulteremo o ci rabbuieremo ma la soluzione sarÓ pronta, nuda nelle nostre mani.

Comunque vada, ogni scelta, ogni via che imbocchiamo comporta vantaggi e svantaggi e a priori non possiamo proprio capire se davvero quella per cui abbiamo optato ci porterÓ un bene maggiori dell'altra/e: a questo ci dobbiamo rassegnare in compenso per˛, il fatto di non conoscere il nostro futuro,  di poter sperare, ci permette di avere una vita ogni giorno pi¨ intensa, fatta di delusioni, sorprese, felicitÓ "a momenti" e tanta intensitÓ.

Una vita senza scelte non vale la pena di essere vissuta, scegliere Ŕ un privilegio, non essere succubi delle evenienze significa essere liberi! Un bene del quale non possiamo che andare fieri/e! L'importante Ŕ giocare, riflettere, rischiare ed emozionarsi nel fatidico momento della decisione. Trovata la soluzione, dentro di noi non pu˛ che sciogliersi un angoscioso nodo di supposizioni e dolorose ipotesi. Non pu˛ succedere tutto ci˛ che di negativo abbiamo pensato!
 

<% dim autore_file as string = "aFiGoZ" %> ´╗┐<% author.Autore = autore_file %>

 
´╗┐