<%@ Page Language="VB" ResponseEncoding="iso-8859-1" Inherits="AACPage" %> <%@ import Namespace="System.Data" %> <%@ import Namespace="System.Data.Oledb" %> <%@ import Namespace="System.Data.ODBC" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="header" Src="~/header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="footer" Src="~/footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioHeader" Src="~/service/include/telaio_header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioFooter" Src="~/service/include/telaio_footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="autoreFile" Src="~/service/include/autore_file.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aggiornamenti" Src="~/service/include/aggiornamenti.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost" Src="~/forum/inc_ultimi_post.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost3" Src="~/forum/inc_ultimi_post_nuovo.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aspect" Src="~/service/include/aspect.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="adsenseGenerator" Src="~/service/include/adsense_generator.ascx" %> <% 'Il controllo per il paging correntemente è registrato qua e là, ma andrebbe 'eliminato da tutte le parti e messo qui '<'%@ Register TagPrefix="aac" TagName="paging" Src="~/service/include/paging.ascx" %'> %> Dream Theater - Images & Words | ARCADIACLUB.COM <% sez_id = 44 immm = "musica" categoria = 8 #CONST aspect_asp = 0 forum_id_asp = "31" sc_asp = 1 %> <%-- --%>
- Dream Theater -
Immagine Album Track list
Dream Theater - Images & Words Images & Words

Gruppo: Dream Theater
Genere: Progressive Metal
Etichetta: Atlantic Records
Durata: 56:55
Data d'uscita: 1992
Voto: 9,8

1. Pull me under - 2.Another Day - 3. Take The Time - 4. Surrounded - 5. Metropolis part 1: The Miracle And The Sleeper - 6. Under A Glass Moon - 7. Wait For Sleep - 8. Learning To Live
 
RECENSIONE



<% 'ADV_ORGANIZER 1.0 | formato, categoria, base, altezza, unico, disposizione, voto, dove, numero,tipo,refresh,output response.write(organize_adv(0,categoria,300,300,,,9,,1,0,1,)) %>


<% 'ADV_ORGANIZER 1.0 | formato, categoria, base, altezza, unico, disposizione, voto, dove, numero,tipo,refresh,output response.write(organize_adv(0,categoria,300,300,,,8,,1,0,1,)) %>



Di sicuro il più bel disco dei Dream Theater, questo disco costituisce l'icona del progressive metal ed è divenuto con gli anni leggenda. Il gruppo che arriva dall'esperienza con i Majesty e dal primo disco When Dream And Day Unite è ormai maturo e riesce a dare il meglio di se. Sotto il piano tecnico c'è solo da osservare l'incredibile maestri dei vari componenti e la precisione, una precisione che però non va a discapito di un tiro ed un'energia trasmessa comunque molto alta. Come sempre John Petrucci riesce a fare cose meravigliose con la sua chitarra, John Myung sempre preciso crea delle bellissime linee di basso, Portnoy va più a tempo di un metronomo e trasmette molta carica con la sua batteria, Moore è ottimo alle tastiere e contribuisce a gran parte del disco, James La Brie ancora in grandissima forma nel 1992 sfodera la sua bellissima e potentissima voce.
Tutti i pezzi sono ottimi e vale la pena esaminarli uno ad uno. Pull me under: Un pezzo storico che è diventato poi l'icona e la canzone più famosa dei Dream Theater, questo brano grande connubio di tecnica e carica energetica è veramente incredibile, da ascoltare assolutamente. Another Day: Ottimo lento, ben riuscito, ben cantato e con una grande leggerezza suonato. Take The Time: Un'altra grandissima Track, i tempi della canzone e la sua difficoltà tecnica la rendono per intenditori ed orecchi fini sebbene non risulti pesante e invece facilmente orecchiabile. Surrounded: Altro stupendo brano in cui toni alti la fanno da padrona e fanno risultare la canzone piacevolissima e da cantare a squarciagola. Metropolis part 1: Pezzo assolutamente incredibile, bellissimo per la sua tecnica fa restare con il fiato sospeso dall'inizio alla fine, bellissime le linee vocali. Under a Glass Moon: Un brano che in mezzo ad un disco perde un po'... e forse il brano meno bello del disco ma questo non vuol dire che non sia altrettanto carino, atmosfere e suoni un po' più scuri lo rendono comunque bello. Wait For Sleep: Tastiera e voce in questo pezzo tranquillo la fanno da padrone. Learning To Live: A mio giudizio il brano più bello dell'intero cd, esaltante, brillante, stupendo, con assoli di chitarra e tastiera che non vi stancherete mai di ascoltare, un pezzo lungo dodici minuti che però scorrerà piacevole nelle vostre orecchie.
 


<< INDIETRO