ArcadiA Club
ArcadiA Club


AAC FORUM     AAC News     AAC Box    



Home Page   Home Page
informatica.htm   Informatica - FORUM sezione  Vai al FORUM
 
Username:
Password:
Iscriviti!  |  Recupero password



Iscriviti GRATIS, potrai navigare senza questa
fascia e accedere a contenuti esclusivi:

    E-Mail:

Password:



 

 
- Come velocizzare l'avvio di Windows con l'ibernazione -
 
TUTORIAL
Cos'è, a cosa serve e come abilitare l'ibernazione

Menu di ibernazione di Windows 7

Menu di ibernazione di Windows 7
 


Domanda
Come è possibile diminuire i tempi di avvio del computer e riprendere la sessione di lavoro rapidamente?

Risposta
Esistono svariati metodi per migliorare i tempi di avvio del sistema operativo, tra i quali la migliore è un controllo manuale (i software dedicati spesso creano più danni che migliorie) e di selezione di programmi e servizi avviati all'accensione della macchina, come già spiegato in un precedente articolo, ma spesso la causa della lentezza è dovuta proprio al tempo necessario ad avviare i software che siamo soliti utilizzare, magari piuttosto pesanti, riaprire i file su cui stavamo lavorando e così via.
Per queste ragioni gli sviluppatori di Windows (e praticamente di ogni altro sistema operativo moderno) hanno pensato di implementare una funzionalità comunemente nota come ibernazione o nelle versioni precedenti di Windows "sospensione" (da non confondersi con lo standby). Essa consiste sostanzialmente nel prendere una fotografia (snapshot) dello stato del sistema operativo (ovvero la sua memoria RAM) e salvarla su disco, cosicché sia possibile spegnare la macchina e al suo riavvio, ricaricando lo stato salvato, ripartire esattamente dalla situazione in cui si aveva interrotto, con tutti i programmi aperti e pronti all'uso. La ripresa dall'ibernazione richiede quasi sempre tempi nettamente inferiori ad un normale avvio.
L'ibernazione è simile allo standby agli effetti, ma è in realtà molto differente, infatti non richiede che il PC sia acceso (mentre lo standby ha bisogno di alimentazione elettrica per mantenere attiva la memoria) ma deve per questo consumare una quantità di spazio su disco pari alle dimensioni della memoria fisica RAM, in particolare i dati di ibernazione sono memorizzati nel file "C:\pagefile.sys" (dove C:\ è l'unità di installazione di Windows).
L'ibernazione è normalmente attiva su ogni installazione di Windows: per le versioni precedenti a Vista andare a Start, Chiudi Sessione, quindi selezionare la voce Sospendi e dare conferma, mentre per Vista e successivi dal menu Start semplicemente premere sulla freccia a destra del pulsante di spegnimento e selezionare Ibernazione. Da linea di comando (Start, Esegui, cmd) è possibile ibernare il sistema con il comando "shutdown -h".
Se questo pulsante non dovesse essere disponibile o da linea di comando si riceve un errore è perché l'ibernazione non è abilitata. Prima di vedere come si attiva l'ibernazione assicurarsi di avere spazio su disco  libero sull'unità di Windows (in genere C:) almeno pari alle dimensioni della memoria RAM del vostro sistema. Per conoscere le dimensioni della RAM premere il tasto Windows e Pausa/Interr, nella finestra che apparirà dovrebbe comparire sotto la voce Memoria installata o sotto la voce Computer in una forma simile a "512 MB di RAM". Per verificare la quantità di spazio su disco andare su Start, Risorse del Computer.
Se si dispone di spazio su disco sufficiente andare al prompt dei comandi (Start, Esegui, cmd) e quindi digitare "powercfg -h on" e quindi riprovare.

Domanda
Ci sono controindicazioni o problematiche legate all'ibernazione?

Risposta
Sì, vediamo alcune avvertenze sull'uso dell'ibernazione:

  • non bisogna farvi affidamento eccessivo, qualcosa potrebbe andare storto durante il processo di ibernazione/scongelamento, causando la perdita di tutti i lavori non salvati; ricordare sempre di salvare il proprio lavoro;
  • non utilizzare l'ibernazione se si tratta con dati molto sensibili o compromettenti in quanto un malintenzionato potrebbe ricavare informazioni preziosi dal file che viene salvato su disco, in quanto contiene in formato compresso ma non crittografato tutte le informazioni della sessione ibernata (possibilmente anche password e ogni sorta di dato);
  • riavviare ogni tanto la macchina fa comunque bene, alla lunga potreste notare rallentamenti, senza tener conto degli aggiornamenti di Windows che spesso richiedono un riavvio totale; una volta ogni 10 giorni dovrebbe essere un lasso di tempo ragionevole;

 

<< INDIETRO    


Video collegati Visualizza i video di questa pagina
Visualizza video sull'argomento "velocizzare".
Visualizza video sull'argomento "avvio".
Visualizza video sull'argomento "windows".
Visualizza video sull'argomento "ibernazione".
Visualizza video sull'argomento "velocizzare avvio windows ibernazione".


Dì la tua: cosa ne pensi?
Esponi il tuo punto di vista e condividilo con migliaia di persone

Oggetto nuova discussione:


Testo del messaggio:

E-Mail:

Quanto fa più dieci:




 





^ TOP  
Linkaci | Segnala errore | Invita | Stampa


pubblicità | privacy | visione | diritti | ufficio stampa | donazioni | scrivici
© 1999-2017 - P.IVA 02284690035 - Grafica, layout e contenuti sono di esclusiva proprietà di ArcadiA Club.

Powered by:
Spazi pubblicitari di alto livello
 

Compra in un click! | Cerca prodotti in offerta: