ArcadiA Club
ArcadiA Club


AAC FORUM     AAC News     AAC Box    



Home Page   Home Page
webmaster.htm   Webmaster - FORUM sezione  Vai al FORUM
 
Username:
Password:
Iscriviti!  |  Recupero password



Iscriviti GRATIS, potrai navigare senza questa
fascia e accedere a contenuti esclusivi:

    E-Mail:

Password:



 

 
- Banner: posizioni strategiche -
 
TUTORIAL
 Come strutturare e dislocare un banner pubblicitario

Strategia di posizionamento banner

 

DEFINIZIONE
Per prima cosa è importante dire che la massima efficacia di un banner è data dal suo studio oltre che individuale (interesse, messaggio, grafica, qualità, ecc.) anche in relazione alle condizioni "spazio-temporali" in cui svolgerà il suo corso (su quali pagine, di quali siti, in quali aree; in che periodo dell'anno, con che frequenza o addirittura a quale orario). Se difatti un banner si "allaccia" nel modo giusto al contesto/target e si propone con la corretta frequenza la conversione risulterà ottimale.

ALCUNE REGOLE DI POSIZIONAMENTO STRATEGICO DEI BANNER
Vediamo ora quali potrebbero essere delle valide linee guida per quanto concerne l'ottimizzazione del ritorno di un banner pubblicitario (in termini di visite, registrazioni e vendite) in relazione ad una strategia di marketing efficace:

  • Target - Scegliere sempre e comunque aree il più possibile a target (all'interno di spazi a tema il messaggio avrà una maggiore rilevanza agli occhi del visitatore rispetto ad aree che non hanno nulla a che vedere con il prodotto/sito/servizio).
     
  • Frequenza - Non è sempre vero che un'elevata frequenza di impression rappresenti un fattore positivo; proponendo un messaggio di continuo c'è difatti il rischio di abituare l'utente e renderlo così insensibile al banner (altra cosa è invece strutturare una campagna sulla memoria inconscia ma si tratta di una tecnica complessa e decisamente scorretta).
     
  • Periodi - Esistono svariati periodi dell'anno, del mese e addirittura del giorno in cui mostrare un determinato banner e a ciascuno di questi lassi di tempo corrispondono diverse reazioni dovute alle predisposizioni del momento (esempi stupidi: feste di natale per i regali, weekend per gli eventi, mezzogiorno per i cibi, ecc.).
     
  • Alternare - Mai lasciare un banner statico, sempre nello stesso spazio o nelle stesse modalità di visualizzazione/esposizione, statistiche alla mano, è quasi certo che il suo potere coercitivo scemerà in breve tempo.
     
  • Integrare - Il miglior banner è quello che, in accordo con grafica e contenuto, si mostra al visitatore come armonioso complemento di quanto proposto; in situazioni simili la parte di conversione basata sulla strategia di posizionamento raggiunge il suo apice.
     
  • Creare contrasto - Un'altra tecnica, alternativa all'integrazione ma non così efficace, è quella di creare una notevole contrapposizione (principalmente cromatica/grafica/testuale ma non di target) in maniera da far risaltare "aggressivamente" il messaggio promozionale a sfavore dei contenuti.
     
  • Dimensioni - In questo caso è vero, le dimensioni contano, più un banner è grande più le possibilità che venga seriamente preso in considerazione aumentano; a volte l'esagerazione porta tuttavia alla totale esclusione del messaggio da parte dell'utente mai andare oltre il 35-40% dello spazio a disposizione.
     
  • Rilievo - Un banner posizionato in uno spazio importante (es. in alto o al centro), in grande e/o con dello spazio intorno garantisce l'imponenza del messaggio promozionale proposto.
     
  • Evitare banalità - Mai mostrare il banner sempre nello stesso modo o peggio come fanno già altri siti da tempo; è fondamentale dare freschezza e stupire l'utente con qualcosa che gli faccia distogliere per un attimo l'attenzione da ciò per cui è giunto sul sito/pagina ovverosia il contenuto.
     
  • Niente trucchi - Niente banner in pagine prive di contenuto (o in cui il contenuto è costituito proprio dai banner), niente pop-up indesiderati, banner che seguono il cursore o altre tecniche scorrette/insopportabili; una volta persa la fiducia del visitatore è difficilissimo riconquistarla (in breve si dissolvono visite, click e guadagni).
     
  • Banner fastidiosi - I banner fastidiosi (in sovraimpressione, a comparsa sulle parole, ecc.) rappresentano comunque un rischio, questa pratica è sconsigliabile a siti che non risultano nel loro campo un vero e proprio must (o comunque in presenza di forte concorrenza); se è difatti vero che questi possono rendere parecchio è anche vero che si corre il rischio di perdere notevoli quantitativi di visite.

Per chiedere un preventivo agli esperti dell'AAC Network per la realizzazione di una campagna pubblicitaria a target scrivere a: marketing@arcadiaclub.com.

 
<< INDIETRO    


Video collegati Visualizza i video di questa pagina
Visualizza video sull'argomento "banner".
Visualizza video sull'argomento "posizioni".
Visualizza video sull'argomento "strategiche".
Visualizza video sull'argomento "banner posizioni strategiche".


Dì la tua: cosa ne pensi?
Esponi il tuo punto di vista e condividilo con migliaia di persone

Oggetto nuova discussione:


Testo del messaggio:

E-Mail:

Quanto fa più dieci:




 





^ TOP  
Linkaci | Segnala errore | Invita | Stampa


pubblicità | privacy | visione | diritti | ufficio stampa | donazioni | scrivici
© 1999-2017 - P.IVA 02284690035 - Grafica, layout e contenuti sono di esclusiva proprietà di ArcadiA Club.

Powered by:
Spazi pubblicitari di alto livello
 

Compra in un click! | Cerca prodotti in offerta: