<%@ Page Language="VB" ResponseEncoding="iso-8859-1" Inherits="AACPage" %> <%@ import Namespace="System.Data" %> <%@ import Namespace="System.Data.Oledb" %> <%@ import Namespace="System.Data.ODBC" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="header" Src="~/header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="footer" Src="~/footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioHeader" Src="~/service/include/telaio_header.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="telaioFooter" Src="~/service/include/telaio_footer.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="autoreFile" Src="~/service/include/autore_file.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aggiornamenti" Src="~/service/include/aggiornamenti.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost" Src="~/forum/inc_ultimi_post.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="ultimiPost3" Src="~/forum/inc_ultimi_post_nuovo.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="aspect" Src="~/service/include/aspect.ascx" %> <%@ Register TagPrefix="aac" TagName="adsenseGenerator" Src="~/service/include/adsense_generator.ascx" %> <% 'Il controllo per il paging correntemente è registrato qua e là, ma andrebbe 'eliminato da tutte le parti e messo qui '<'%@ Register TagPrefix="aac" TagName="paging" Src="~/service/include/paging.ascx" %'> %> ArcadiA Club - Creare una newsletter efficace <% sez_id = 41 immm = "webmaster" categoria = 1 #CONST aspect_asp = 0 forum_id_asp = "16" sc_asp = 1 %> <%-- --%>
 
- Scrivere una newsletter efficace -
 
TUTORIAL
 Come e cosa scrivere in una newsletter di qualità

Esempio di newsletter

  <% 'ADV_ORGANIZER 1.0 | formato, categoria, base, altezza, unico, disposizione, voto, dove, numero,tipo,refresh,output response.write(organize_adv(0,categoria,120,600,,,7,,1,0,1,)) %>

DEFINIZIONE
Le newsletter nascono con l'obiettivo da un lato di informare e dall'altro di invogliare a visitare/comprare qualcosa. Avere un contatto continuativo/periodico con i propri visitatori/clienti è una delle tante regole atte a fidelizzare chi già una volta ha scelto il sito in questione ma che, per i più svariati motivi, potrebbe dimenticarsene in favore di qualche concorrente. I vantaggi di avere una propria newsletter sono innumerevoli, primo fra tutti la possibilità di entrare e (magari rimanere in pianta stabile) all'interno di aree personali quali sono le caselle di posta elettronica.

REGOLE IMPORTANTI DI COMPOSIZIONE
Come è facile notare al giorno d'oggi lo SPAM (e-mail non richieste) ha raggiunto in molti casi livelli intollerabili; a causa di questo spiacevole fenomeno anche e-mail "valide" vengono viste sempre più con diffidenza, sospetto e severità dall'utente finale (che molte volte dimentica addirittura di aver dato il proprio consenso all'invio).
Risulta quindi di vitale importanza rientrare all'interno di adeguati canoni di accettabilità e fruibilità. A questo proposito, vediamo alcuni utili suggerimenti:

  • Mai inviare newsletter a chi non ne ha fatta esplicita richiesta o dato il consenso (niente SPAM).
  • Offrire sempre contenuti utili di interesse targettizzato (altrimenti le e-mail non verranno lette).
  • Meglio non dilungarsi troppo e arrivare sempre con chiarezza e semplicità al punto focale del discorso.
  • Inserire sempre e comunque la possibilità di deiscriversi (di solito in fondo in piccolo).
  • Mantenere un equilibrio di grafica e/o impaginazione del contenuto (segno di professionalità).
  • Colpire l'attenzione immediatamente, nella parte in alto a sinistra della e-mail (l'unica a cui verrà concessa la "rapida e svogliata occhiata").
  • Mettere poche immagini (i client di posta le bloccano), il tutto deve essere leggibile anche senza grafica (il logo è tuttavia buona norma inserirlo).
  • Stabilire la giusta periodicità a seconda dei contenuti e del possibile interesse ad essi.
  • Non esagerare con gli spazi vuoti ma nemmeno con la concentrazione di elementi.
  • Fare più prove in ricezione sui possibili client online e non per testare l'efficacia dell'impatto.
  • Assicurarsi che le e-mail arrivino a destinazione (sembra banale ma non lo è).
  • Personalizzare il più possibile la e-mail che l'utente finale si troverà davanti.
  • Imparare dalle newsletter di chi ha più esperienza nel proprio settore (questo non vuol dire copiare).

Molte di queste semplici norme fanno si che le newsletter non vengano catalogate come puro SPAM (con conseguenti e gravissimi danni alla propria immagine di sito/azienda), seguirle non costa troppa fatica e restituisce ottimi risultati.

IDEE: COSA SCRIVERE IN UNA NEWSLETTER
Vediamo infine alcuni esempi da cui trarre spunto tra tante possibili newsletter che possono adattarsi alle diverse tipologie di siti web:

  • Aggiornamento - Settimanale o mensile, completo di novità, informazioni utili e/o brevi contenuti.
  • Come fare per - Singoli articoletti (o parte di quelli online) utili a risolvere/fare determinate cose (es. domanda e risposta).
  • Attualità - Commenti, notizie o informazioni su costume, società, cronaca, politica, tema del sito (ecc.).
  • Top 10 sito - Una classifica di qualsiasi genere aggiornata periodicamente riguardante il nostro sito.
  • Servizio - Offrire all'utente finale un qualche utile servizio periodico e personalizzato.
  • Intrattenimento - Moduli collegati al sito: giochi, barzellette, indovinelli, immagini (ecc.).
 
<< INDIETRO